focaccia olio doliva

Olio extravergine d’oliva e il prezzo al frantoio. Ecco perché conviene Lascia un commento

Comprare olio al frantoio è una decisione che viene presa sempre più di frequente dai consumatori. Si tratta di una scelta che è motivata non solo dalla tradizione, ma anche dalla voglia e dalla necessità di comprare un prodotto genuino e sano, per di più acquistato proprio nel luogo in cui viene coltivato, prodotto e lavorato. Ma per ottenere un olio extravergine di oliva ricco di polifenoli, grassi monoinsaturi buoni, vitamina E è indispensabile che siano rispettati requisiti di qualità inerenti: 

  • il grado di maturazione delle olive da raccogliere;
  • il tempo scelto per la raccolta delle olive; 
  • la scelta delle olive da utilizzare per la molitura;
  • le attrezzature agricole utilizzate per la raccolta delle olive; 
  • il tempo che trascorre tra la raccolta delle olive e la molitura;
  • il tipo di molitura scelta per spremere le olive;
  • le modalità di conservazione dell’olio ottenuto.

Come noto, l’olio extra vergine di oliva è l’ingrediente principale della dieta mediterranea, che vanta numerose proprietà benefiche per l’organismo. Ma per salvaguardare le proprietà organolettiche dell’olio evo naturale e biologico è necessario adempiere alla raccolta delle olive e alla loro trasformazione in olio grazie alle procedure meccaniche, ma che rispettano comunque i criteri naturali di raccolta e trasformazione. Solo così è possibile permettere la conservazione delle caratteristiche nutrizionali e di qualità dell’olio di oliva. Per questo motivo sul mercato è possibile trovare numerose tipologie di olio, in fasce di prezzo differenti e di marche diverse che dipendono dalla qualità dell’olio scelto al banco del supermercato.

Per cercare di ottenere un buon risparmio e avere un olio di oliva di alta qualità, l’acquisto dell’olio in frantoio è una scelta conveniente e accessibile ai consumatori italiani perché nel nostro Paese ci sono più di 6mila frantoi. Inoltre, l’acquisto al frantoio può anche avvenire online.

Prezzo d’acquisto dell’olio extravergine di oliva in frantoio: le informazioni da conoscere

Il prezzo dell’olio acquistato in frantoio varia a seconda della stagione. Se la raccolta delle olive è stata abbondante, il prezzo dell’olio extravergine d’oliva sarà leggermente più basso e oscillerà tra le 5 e le 6 euro al litro. Se la stagione di raccolta delle olive è stata nella norma il prezzo dell’olio d’oliva al frantoio oscilla tra le 7 e le 8€ al litro. In alcuni casi l’olio al frantoio può raggiungere e superare le 10€ al litro a seconda di quanti litri di olio EVO si acquistano. I frantoi italiani sono distribuiti in tutta Italia, ma sono concentrati in modo particolare nel Sud Italia: in effetti nel Mezzogiorno vengono prodotti i quattro quinti di tutto l’olio italiano e le regioni ai primi posti sono la Puglia, Calabria, Sicilia. Ma quali sono le motivazioni che dovrebbero indurre a recarsi in un frantoio? Per esempio il desiderio di assistere da vicino al metodo di lavorazione; in questo modo inoltre si ha la possibilità di assaggiare il prodotto e, se si è interessati, comprarlo direttamente o decidere di farselo spedire a casa. 

L’acquisto in frantoio garantisce la certezza di acquistare olio d’oliva extravergine biologico ricavato da olive italiane, frutto della passione e della dedizione del contadino. Sono risapute, infatti, le frodi circa la commercializzazione di falso olio d’oliva extravergine. A volte si decide di lasciare l’olio non filtrato, così che il sapore resti più fruttato e l’aroma abbia una maggiore intensità. In una situazione del genere l’olio di frantoio risulta meno limpido, ma ciò non deve in alcun modo preoccupare. Al contrario, è solo un sinonimo di genuinità.

I pregi dell’olio extravergine al frantoio prodotto dal contadino con il metodo artigianale, il costo della molitura, il prezzo dell’olio al frantoio

Il contadino che produce olio al frantoio sa qual è il momento più adatto per provvedere alla raccolta delle olive da molire. Le olive sono pronte per la raccolta e la spremitura quando la colorazione non è ancora scura. Le uniche olive da spremere per produrre olio d’oliva bio sono quelle integre, prive di tracce di insetti o di macchie. Nel momento in cui si compra l’olio direttamente al frantoio, a maggior ragione nel caso in cui ci si rivolga a un piccolo produttore locale, si è certi che l’olio d’oliva acquistato è senza dubbio olio nuovo. Mentre il vino è destinato a migliorare a mano a mano che invecchia, lo stesso non si può dire per l’olio che dopo un anno e mezzo inizia a perdere le sue proprietà e le sue caratteristiche organolettiche.

Il frantoio e il metodo artigianale di raccolta e spremitura delle olive 

I fenoli sono i componenti più importanti da cui dipendono le doti salutistiche dell’olio: si tratta di antiossidanti aromatici, da cui tra l’altro dipende il sapore del prodotto. Ebbene, la concentrazione di polifenoli in un olio varia in base ai trattamenti a cui il prodotto è stato sottoposto nel corso della lavorazione, a partire dalla raccolta che deve avvenire a mano o con l’ausilio di abbacchiatori e scuotitori per olive in grado di non maltrattare nel corso della raccolta ne la pianta ne il frutto. 

Il metodo di spremitura delle olive in frantoio è quello artigianale a freddo, che assicura la conservazione e la concentrazione più elevata di elementi benefici nell’olio d’oliva. In sostanza, i motivi per cui vale la pena di decidere di comprare l’olio in frantoio sono molteplici, l’elevato risparmio a parità dagli alti standard di qualità dell’olio extravergine. Inoltre si ha la certezza di scegliere un prodotto in cui si sono conservate le proprietà del prodotto, che è appena stato lavorato e confezionato. Ovviamente tutti i trattamenti effettuati sono conformi con le norme in vigore in Italia e a livello internazionale. 

Risulta auspicabile lavorare sulle economie di scala, perché la riduzione dei costi unitari è inevitabile. Tuttavia è necessario mantenere basso il rapporto di economia di scala, altrimenti si abbassano i costi di produzione ma a discapito della qualità del prodotto. Siccome un tradizionale frantoio per la molitura delle olive non può andare oltre una certa quantità di olive spremute, il consumatore può stare certo che l’olio d’oliva al frantoio è certamente più buono di quello dello scaffale del supermercato. 

Il costo della molitura delle olive e il prezzo dell’olio al frantoio

La molitura delle olive con l’estrazione dell’olio presuppone un costo che in media è di 7 euro e 69 centesimi per quintale di olive che vengono lavorate. Nel caso delle aziende che moliscono fino a 5 mila quintali, il costo è di 12 euro, mentre per le aziende più grandi che moliscono oltre 15 mila quintali la spesa per la molitura è di 4 euro al quintale. Chiaramente, più alta è la quantità di olive da spremere per ottenere l’olio, più basso è il costo di molitura al quintale. 

La voce che è determinante nella spesa è quella degli ammortamenti, che coprono una quota del 43%; il 29% del costo riguarda la manodopera, mentre il 15% ha a che fare con il consumo di energia. Per lo stoccaggio dell’olio, invece, la spesa media è di 14 euro e 91 centesimi. Le aziende più grandi come sempre sostengono un costo più basso, proprio perché stoccano grandi quantità di prodotto. Per i frantoi, pertanto, l’equilibrio tra qualità e costi è un compromesso difficile da raggiungere. 

Risulta auspicabile lavorare sulle economie di scala, perché la riduzione dei costi unitari è inevitabile. Tuttavia è necessario mantenere basso il rapporto di economia di scala, altrimenti si abbassano i costi di produzione ma a discapito della qualità del prodotto. Siccome un tradizionale frantoio per la molitura delle olive non può andare oltre una certa quantità di olive spremute, il consumatore può stare certo che l’olio d’oliva al frantoio è certamente più buono di quello dello scaffale del supermercato.  

Il rapporto qualità prezzo è vantaggioso se si pensa alla genuinità di un olio che viene realizzato in questo modo. Il prezzo più alto dell’olio al frantoio rispetto ad uno di produzione industriale, è ampiamente compensato dall’elevata qualità, salubrità e integrità dell’olio d’oliva e dei suoi valori nutrizionali.


Compila il modulo di contatto o chiama in negozio per ottenere tutte le informazioni sugli abbacchiatori migliori da utilizzare per la corretta raccolta delle olive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SHOPPING CART

close